Ortonesi da non dimenticare mai ! Mario Medoro ci ha lasciati nel mese di agosto del 2012.

Ho conosciuto Mario nel 1974. Una sera in una burrascosa riunione al KEYS CLUB di Ortona. Mi ha aiutato a calmare una discussione con UGO STORTO, indimenticato allenatore di basket degli anni settanta. La sua squadra aveva perso alcune partite e volevano avvicendarlo. Lui reagì violentemente e con un calcio bucò un mobile in una stanza del Circolo di Corso Vittorio Emanuele. Ricordo che Mario, insieme a Tommaso Paolini, si adoperò per calmare Ugo e per riportare la discussione in un clima di serenità. Era appena tornato da Londra, dove si era chiusa una importante parentesi professionale (aveva “pettinato”tutte le più importanti celebrità londinesi) e sentimentale ed essendo stato in America ed in Canada, nonché in Francia a Parigi aveva deciso di tornare nella sua Ortona per fare il coiffeur, che è stata la sua grande arte. Si era da poco sposato con Diana ed aveva aperto un salone in Via delle Speranze .Era un personaggio affascinante, con un eloquio raffinato. Parlava benissimo il francese e l’inglese e sentir raccontare la sua movimentata esistenza di emigrante di successo, per un giovane come me, era qualcosa di straordinario. Ovviamente Ortona era per lui un orizzonte troppo angusto, per cui quando parlava del suo palma res professionale di livello internazionale per alcuni poteva restare antipatico. Per un po’ ci perdemmo di vista. Poi un giorno ci rivedemmo e mi parlò del suo progetto di scrivere un libro. Un testo sulla coiffure, di carattere storico e tecnico e voleva il mio ausilio. Io mi sentii coinvolto nel progetto e per sei mesi contribuii a redigere il suo volume “STORIA E TECNICA DELLA COIFFURE. IGIENE ED ESTETICA”. Lo pubblicò la casa editrice ITINERARI di Lanciano di Francesco Paolo Giancristofaro e Mario si sobbarcò l’onero economico della stampa. Continuò a mantenere i suoi legami internazionali. Spesso andava a Parigi e Londra per motivi professionali. E fu il primo ad Ortona che iniziò a trattare la calvizie con il sistema tricologico e con prodotti francesi. Ogni anno ad aprile partecipava,come ospite, a Bologna alla COSMOPROF la massima rassegna nazionale ed internazionale in tema di bellezza dove recepiva le nuove tendenze ed i nuovi prodotti della moda.

Con Mario c’è stata una amicizia profonda andata avanti per tanti anni. Ci vedevamo la domenica mattina per prendere un aperitivo e fare quattro chiacchiere. E’stato per tanto tempo un mio personale importante punto di riferimento. Poi con il mio lavoro a Pescara ed il mio trasferimento a Montesilvano ci siamo un po’ persi di vista, ma la nostra amicizia è sempre continuata.

Era sempre pieno di progetti e di idee. Molto spesso sottovalutava le difficoltà di una impresa, ma la sua passione ed il suo entusiasmo alla fine rendevano possibile anche …l’impossibile.

Quando si realizzò il progetto di Punto Radio si sentì coinvolto e la domenica mattina curava una trasmissione di jazz americano con i dischi ed i long playng acquistati tutti da lui. Ed aveva un suo pubblico che lo seguiva costantemente.

Poi diede vita al progetto naturalistico della country house di San Leonardo, in un posto meraviglioso ma in un mare di difficoltà, anche pratiche.

Aveva continuato la sua attività professionale e si era dato alla pittura con mostre anche di successo. Amava la sua famiglia. Era innamorato fortemente di sua moglie Diana. Era orgoglioso del successo professionale di sua figlia Karen. Voleva un bene dell’anima a suo figlio Paolo.

Mario era un personaggio straordinario, che bisognava amare per poterlo capire ed apprezzare. Un grande artista, con un animo fortemente sensibile e raffinato. Ci eravamo rivisti qualche tempo fa per il Corso di Ortona. Ormai una forte malinconia aveva preso il sopravvento sulla sua filosofia di vita,anche se la voglia di vivere non gli è mai venuta meno.

La nostra città dovrebbe rendere omaggio ad una persona importante. Per me è un altro pezzo straordinario della mia vita che va via.
Nicola Primavera

Estroso, fantasioso, gentile e molto educato! Un vero signore di altri tempi. Mario Medoro conosciutissimo parrucchiere, pittore e speaker della mia Punto Radio anni 70 e poi di Radio Mare Abruzzo, non è piu' con noi! Mi dispiace moltissimo! Ciao Mario!
Vorrei realizzare una pagina da far restare su questo sito per ricordarlo. Mi servirebbero alcune sue foto e magari anche qualche foto dei quoi quadri e delle sue acconciature. Io sto cercando di trovare delle clip audio di quando trasmetteva da Punto Radio. Qualcuno può inviarmi delle foto? Poi magari potete scrivere anche qualche parola parlando di lui e il tutto verrà pubblicato nella pagina che vorrei realizzare. Mario Paolini