Angelo Matricardi ci racconta gli apparati trasmittenti di Radio Mare

Radio Mare nata nel 1976 era nel 1978 l'unica radio ortonese che aveva un ponte radio. Il collegamento dallo studio di  via Mazzini in Ortona al rifugio "El Senor" avveniva in  onde "UHF" che all'epoca era un lusso. Dalla montagna il segnale veniva irradiato inizialmente sulla frequenza di 103.750Mhz con una potenza di 200 watt perché Remo De Sanctis era convinto di poter fare concorrenza a Radio Elle di Chieti (di Gianni Leuti) che trasmetteva sui 103.500 Mhz e a Radio Lanciano Abruzzo sui 104.00 Mhz. C'era una differenza che Remo sottovalutava, Radio Elle aveva molta "birra sotto" e cioè circa 500 watt, e Radio Lanciano aveva pure lei  intorno ai 400 watt ma con apparecchiature non a norma e che quindi "sblateravano" di frequenza e ci coprivano spesso e volentieri. Da qui nacque il progetto di potenziare a  400 Watt Radio Mare, ma  il problema rimase irrisolto perchè eravamo troppo vicini alle frequenze delle due grosse radio citate. Gianni Messere, che ormai sentiva Radio Mare anche sua,  diede il via al progetto cambio frequenza e si passò a 101.100 Mhz che poi radiofonicamente veniva detto 101.101 in FM Stereo. Quella frequenza è stata ceduta anni fa a Radio 24. Da notare che il primo trasmettitore di Radio Mare (Marzo 1976)  trasmetteva da Contrada S.Pietro, prima sede della radio, e lavorava sui 103.900 Mhx con appena 40 Watt. Che periodi ! Ti sceglievi una frequenza e trasmettevi senza chiedere niente a nessuno ! Oggi è  impossibile aprire una nuova radio perchè nessuno ti autorizza più !

adesivo radio mare

ripetitore sulla maiella

1977- Io fonico e Antonio della Pelle conduttore del programma "Discomania"
programma a dediche. In trasmissione avevamo rispettivamente i nomi d'arte
Number one e Alessio.

1978 - dietro il vetro della sala trasmissione si riconoscono un giovanissimo
Gianfranco Di Lizio, il socio di Radio Mare Tommaso Di Labbio, il conduttore
di notturni infuocati e di trasmissioni rock  Ettore della Valle da
Rapino (CH)  e con il microfono in mano il sottoscritto.


1978 - Dopo una ispezione al ripetitore. Da sinistra Io, Nicola Sebastiani e Remo De Sanctis.


Ottobre 1977 - Io dentro la sala regia di Radio Mare Abruzzo di Via Mazzini ad Ortona
appena finita di montare. Da notare a sinistra il piatto Lenco e subito dopo
il mixer Semprini, il registratore a cassetta Grunding C720 Stereo e le
cuffie Sennheiser indossate da me. Dietro il vetro della finestra si vede
Elio Tobiolo fratello di Nicola anche lui conduttore. Elio conduceva
"Caffè-Latte in Effeemme", la mattina presto. Vicino la porta mi pare di
riconoscere Maurizio Torelli conduttore di Notturni e della trasmissione "Il
gatto e la volpe". Maurizio conduceva insieme al fratello Nicola il gioco a
quiz "Monopoli" adattato per la radio.
 

  Il Rack del ripetitore di Radio Mare era stato appena verniciato ed
iniziato ad assemblare. La foto è stata scattata nel bel mezzo di Via
Mazzini, ai miei piedi le mitiche ciabatte di plastica intrecciata.

Ragazzi queste ciabatte hanno caratterizzato gli anni 70 !
 

Foto scattata nella segreteria di Radio Mare insieme al socio Nicola
Sebastiani mitico carrozziere di Via Mazzini
 

foto scattata in occasione della diretta radiofonica in occasione della Maggiolata


 La prefazione del 1° concorso di poesia dialettale fuori al Cinema
Zambra di Ortona con diretta radiofonica, la copertina del libretto stampato
per l'occasione con tutte le poesie... una di queste scelta tra le
tante scritta da un indimenticabile conduttore di notturni il maestro Mario
Bonfini. La poesia di Mario era dedicata a Rita di Atessa assidua
ascoltatrice di Radio Mare.